Archivi tag: fianchi

Fianchi

Come snellire i fianchi in 4 mosse

Le donne italiane sono per eccellenza donne con i fianchi mediterranei. Il che rappresenta una virtù se la situazione è tenuta sotto controllo, ma un inestetismo se va oltre il ‘livello di guardia’.

Infatti, si può essere provviste di fianchi abbondanti e sfoggiarli con disinvoltura, ma l’importante è che la zona del corpo sia tonica e non si accumuli un eccesso di grasso proprio lì, pericoloso anche per la salute. Oggi poi fianchi stretti e fondoschiena pieno sono il diktat delle star di Hollywood. Come ottenere le giuste proporzioni?

Fianchi

Oscillazioni a casa. Distese sulla schiena, sollevate le gambe a 90° e portatele lentamente prima a sinistra, poi al centro e poi a destra facendo forza sugli addominali. Eseguite 3 serie da 10 ripetizioni l’una, da portare a 15 quando sarete più allenate. Da fare almeno 3 volte a settimana, preferibilmente la mattina.

Il corso ad hoc. In palestra, uno dei corsi più efficaci per ridurre e scolpire i fianchi è la fit boxe. Infatti, tra pugni, ganci e calci al sacco, si sollecitano gli addominali ruotandoli anche insieme alle braccia. Perfetto per modellare soprattutto le fasce laterali (quelle dove la ciccia si accumula più facilmente!).

Dieta a ‘basso contenuto di sale’. Il sale gonfia. Punto. Soprattutto sul punto vita e fianchi. Il lavoro sportivo vale la metà se non curate anche l’alimentazione. Sostituite al sale più spezie possibili ed erbe che insaporiscano i piatti come rosmarino, erba cipollina, lemon grass, basilico, prezzemolo e tutto ciò che la fantasia vi suggerisce.

Acqua a go go. La parola d’ordine è drenare per smaltire gli accumuli adiposi. Ogni giorno bevete almeno due litri d’acqua a basso residuo fisso, da integrare anche con tisane al finocchio, alla betulla e all’ananas, rigorosamente senza zucchero (la dieta di Gisele Bündchen docet!). La mattina non dimenticate il classico bicchierone d’acqua tiepida con mezzo limone spremuto per eliminare le tossine notturne.

Fonte: glamour.it

Ragazza addominali

Dieta dimagrante per eliminare i fianchi larghi

Siete alla ricerca di una dieta contro i fianchi larghi? Dimagrire proprio nei punti desiderati non è semplice, ma con una corretta dieta dimagrante abbinata al giusto esercizio fisico e a un sano stile di vita si può. Anche nel caso in cui si avessero i fianchi pronunciati.

La parte inferiore del corpo è infatti per molte persone quella più difficile da modificare, dunque vediamo qual è la dieta maggiormente adatta a snellire i fianchi, e anche le cosce e la pancia.

Innanzitutto l’obiettivo deve essere quello di drenare i liquidi perché è proprio nella parte dei fianchi e delle cosce che si vanno a depositare: per tale motivo occorre bere molta acqua, circa un litro e mezzo o meglio due litri al giorno, nonché assumere cibi in grado di sgonfiare e disintossicare. Ridurre poi la quantità di caffè e tè che si assume quotidianamente, e limitare o eliminare del tutto lo zucchero. Via anche gli alcolici e i dolci, mentre l’assunzione dei carboidrati va moderata.

Un esempio di menu ideale per snellire fianchi, pancia e cosce potrebbe prevedere a colazione un vasetto di yogurt magro, una mela e un pezzo di pane integrale; a pranzo, 200 grammi di pollo (senza pelle) alla piastra, un’insalata mista condita con succo di limone, un panino integrale; come spuntino, va bene un frutto a piacere; a cena, invece, un po’ di cavolfiore cotto in umido con del formaggio grattugiato (25g), pomodori, fagiolini, e per finire mele al forno con ripieno composto da un cucchiaino di mele e uno di ribes.

In alternativa: a colazione 200g di farina d’avena e una banana piccola; a pranzo, 100g di gamberetti, insalata di cavolo, cetrioli e pomodori condita con succo di limone, e una pera; come spuntino, un po’ di pane integrale, pomodori e 20g di parmigiano; a cena, del pesce arrostito senza olio, una porzione di fagiolini bolliti, pomodori, un cucchiaio di piselli verdi cotti, e un’arancia.

Se dunque quella dei fianchi è solitamente una zona problematica da combattere con una dieta volta alla perdita di peso, a causa del grasso che si accumula proprio lì, esistono misure adatte ad andare a limitare questo problema. È indispensabile non saltare la colazione, poiché farla rappresenta una buona abitudine che permette di fornire al corpo la giusta energia per affrontare buona parte della giornata, e inoltre velocizza il metabolismo. Se tendete ad accumulare grasso nei fianchi, eliminate dalla vostra dieta dimagrante i grassi non essenziali. Il contenuto dei grassi saturi nel menu quotidiano non dovrebbe superare il 5%.

Eseguite esercizi fisici specifici per bruciare il grasso nella zona dei fianchi: consigliati a tal scopo lo jogging, la bicicletta, la corsa, l’ellittica, la camminata veloce, il kickboxing e i balli veloci. Per vedere dei risultati tangibili, bisognerebbe svolgere una ruotine di almeno 30 minuti per minimo tre volte alla settimana.

Fonte: greenstyle.it