Archivi tag: Addominali

Ragazza addominali

Come avere addominali scolpiti

Addominali scolpiti in una settimana? Manca pochi mesi all’estate e volete avere gli addominali scolpiti in una settimana? Oppure volete semplicemente guardarvi allo specchio con soddisfazione e lo volete al più presto? Sappiate che avere addominali scolpiti in una settimana non è più un traguardo tanto lontano.

Molti penseranno che sia una delle solite diete spacca stomaco abbinata a 7 giorni di ritiro in palestra, ma non è così.

Addominali scolpiti settimana
Seguendo dei semplici consigli riuscirete ad avere un corpo più bello con gli addominali scolpiti in una sola settimana.Potete provare una soluzione scelta da molti, che vi permetteranno di allenare il vostro corpo stando comodamente a casa vostra; stiamo parlando degli esercizi con la palla.

Badate, non la palla medica, ma quei palloni che vedete nelle palestre.

Potete procurarvene uno in qualsiasi negozio di articoli sportivi o di fitness, dovete solo trovare la misura adatta a voi!

Allenarsi con la palla può essere un buonissimo modo per far diventare i vostri addominali scolpiti in una settimana, a patto che lo facciate in maniera corretta.

Certe posture o certi movimenti sbagliati potrebbero portare a crampi e dolori muscolari anche gravi.

In ogni caso imparare non è difficile, non preoccupatevi!

Ecco alcuni esercizi che vi proponiamo e che renderanno non solo i vostri addominali scolpiti, ma miglioreranno anche la vostra postura:

OBLIQUE CRUNCH

Per fare un crunch obliquo distendetevi sopra la palla finché i vostri fianchi non sono sopra di essa.

Ora, tenendo le mani dietro la testa, salire con il busto.

Una volta arrivati in cima, girare i fianchi, una volta a sinistra una volta a destra.

Ora non vi resta che tornare giù, e ripetere.

Fate 3 serie da 5 per cominciare.

REVERSE CRUNCH

Per crunch inverso, sdraiatevi sul pavimento con le gambe sulla parte superiore della palla.

Portate la palla con i talloni tra le cosce.

Ora, espirate e sollevate il bacino verso il petto per sollevare la palla dal pavimento.

Eseguire queste crunch inverso per 15 volte per completare un set.

SIDE CRUNCH

Questo tipo di esercizio con la palla è ideale per eliminare il grasso dalle maniglie dell’amore.

E’ necessario tenersi ancorati con le gambe al muro.

Distendervi sulla palla con un lato del proprio corpo, con le mani dietro la testa.

Ora, tenendo i piedi ben saldi, sollevare il proprio busto fino a sentire la resistenza, e attendere in posizione qualche secondo.

Ora tornate giù e ripetetelo a set da 5 su entrambi i lati.

Ovviamente se volete avere addominali scolpiti in una settimana non è sufficiente fare questi esercizi; come potete prentendere di vedere i vostri muscoli se sopra c’è uno strato di grasso?

Dovete seguire una serie di semplici abitudini che vanno dall’alimentazione al moto fisico, così da rendere magro ed asciutto il vostro corpo e scolpire così gli addominali in una sola settimana.

FORMAZIONE FISICA

Provate a seguire queste combinazioni di esercizi la sera così da allenare il vostro fisico:

  • 10 flessioni per 3 set; squat 5 per 4 set.
  • Affondi da fermo 15 per 3 set; pull ups 10 per 4 set.
  • Burpees 10 per 3 set; plank 15 ripetizioni per 3 set.

PER QUANTO RIGUARDA L’ALIMENTAZIONE…

Regole di base:

Regola 1: Evitate gli zuccheri e cereali raffinati.

Regola 2: Consumate una quantità sufficiente di proteine ??ogni giorno.

Regola 3: Mantieniti idratato tutto il giorno.

Regola 4: Consumate piccoli pasti durante tutto giorno.

Regola 5: Consumate una quantità adeguata di grassi.

Regola 6: Mangiare almeno 20 grammi di fibre al giorno.

Seguendo questi consigli riuscirete ad avere addominali scolpiti in una settimana senza troppi sforzi nè rinuncie.

Cosa state aspettando?

Iniziate subito ad allenarvi con costanza e a mangiare cose salutari; diventerete bellissimi!

Fonte: inerboristeria.com

Addominali obliqui

Il segreto per il six-pack : obliqui

Quello del six-pack, ovvero addominali ben scolpiti da sfoggiare con orgoglio, è un obiettivo che molti avrebbero, ma pochi riescono a raggiungere.

Avere un six- o eight-pack ben definito è il risultato che molti vorrebbero ottenere dal loro allenamento. Per raggiungere questo fisico ideale molti dedicano la maggior parte del loro workout a crunch (flessioni) ed esercizi di base per gli addominali. Purtroppo però questo tipo di allenamento non targhettizza tutto il gruppo dei muscoli addominali, e i risultati spesso lasciano a desiderare.

Quali sono i muscoli che vanno allenati, e come?
Ricordate che gli addominali sono composti da tre muscoli principali: il muscolo retto dell’addome, il muscolo trasverso e i muscoli obliqui. Questi muscoli si differenziano in esterni ed interni e si trovano in entrambe le parti dell’addome. Ogni muscolo ha una funzione specifica e quindi richiede un allenamento dedicato.

Addominali obliqui

Spesso durante l’allenamento non si dedica abbastanza attenzione agli obliqui che sono importantissimi, non solo per un six-pack definito ed armonico, ma anche per prevenire gli infortuni alla parte bassa della schiena. Entrambi i due set di obliqui hanno due funzioni principali: permettere la flessione laterale del torso e la rotazione dello stesso. I migliori esercizi a corpo libero per targettizzare questi muscoli sono le Flessioni Laterali (Oblique Side Crunch) e le Flessioni Laterali in posizione eretta con sollevamento della gamba (Standing Oblique Crunches with Leg Rise).

Fonte: adversus.it

Ragazza addominali

Perché dopo giorni di allenamento la tua definizione addominale non si vede?

1) Hai troppo grasso che ricopre la parete addominale
Possedere dei muscoli addominali sviluppati non è la sola componente necessaria per avere una buona Definizione: devi anche avere una bassa percentuale di grasso corporeo. Se la tua area addominale è ricoperta da una strato troppo spesso di adipe sottocutaneo non riuscirai mai ad ottenere la definizione che desideri, non importa quanti esercizi farai. Se questa estate desideri sfoggiare una bella tartaruga devi allora seguire una Dieta Definizione Muscolare ad hoc che ti permetterà di ridurre la percentuale di grasso corporeo e scoprire gli addominali su cui hai tanto lavorato.

2) Non diversifichi gli esercizi
La muscolatura addominale è abbastanza complessa e costituita da diversi muscoli: il retto addominale, il trasverso, l’obliquo interno ed esterno. Per ottenere una perfetta Definizione Muscolare è quindi necessario attivare ognuno di questi muscoli in modo tale che possa svilupparsi adeguatamente. Come qualsiasi altro muscolo del corpo poi, anche gli addominali necessitano di essere allenati da diversi angoli così da poter agire su tutti i loro piani di funzionamento. Segui allora una Scheda per Definizione Muscolare che ti permetta di variare in modo corretto gli esercizi e stimolare al meglio la crescita della tua muscolatura.

3) Non ti stai allenando abbastanza
Per ottenere la Definizione Muscolare che desideri devi allenarti. Allenarti parecchio. Allenarti nel modo giusto. Può non essere facile riuscire ad identificare quale esercizi siano i più indicati, quante ripetizioni fare e come aumentare la difficoltà del tuo allenamento mano a mano che fai progressi. Il rischio è di fare sessioni di fitness troppo intense (con possibili ripercussioni sulla tua salute) o al contrario troppo blande (che quindi non ti permetteranno mai di raggiungere la Definizione a cui tanto aspiri). Cosa fare allora? La soluzione è semplice: puoi rivolgerti ad un personal trainer esperto che ti dia specifiche indicazioni sugli Esercizi per Definizione Muscolare da svolgere, seguendoti passo passo per monitorare i tuoi progressi ed adattare il grado di difficoltà al tuo livello di allenamento.

4) Cerchi di eliminare il grasso addominale solo con i crunch
Chiariamo subito un concetto fondamentale: non puoi perdere grasso corporeo da aree specifiche del tuo corpo allenandole più spesso o più intensamente. Se vuoi migliorare la tua Definizione Addominale eliminando la pancetta, non potrai riuscirci solo eseguendo una svariata serie di crunch. Il fatto è questo: è impossibile controllare dove eliminare il tuo grasso corporeo. Il solo modo per liberare i tuoi addominali dallo strato di adipe che li ricopre è quindi bruciare in modo lento e graduale il grasso da tutto il tuo corpo. Per ottenere questo risultato devi seguire una alimentazione bilanciata e fare esercizi cardio e di resistenza. Se il tuo obiettivo è la Definizione Muscolare addominale devi avere pazienza. Sfortunatamente il grasso addominale è infatti generalmente l’ultimo ad andarsene ed il primo a ricomparire. È quindi fondamentale essere costanti e non lasciarsi abbattere dal fatto di non vedere immediatamente dei risultati. Credi di avere difficoltà a mantenere la motivazione ed hai paura di mollare? Niente paura: puoi sempre rivolgerti ad un personal trainer che ti affianchi e ti sostenga anche e soprattutto nei momenti in cui la Definizione ti sembra un obiettivo irraggiungibile e avresti solo voglia di lasciare perdere.

Ora che sai quali sono gli errori da evitare e soprattutto come fare a correggerli non ti resta che iniziare il tuo allenamento.

La Definizione che hai sempre desiderato è alla tua portata, ti basta solo iniziare con il piede giusto.

Fonte: freedomstudio.it

Ragazza addominali

Dieta dimagrante per eliminare i fianchi larghi

Siete alla ricerca di una dieta contro i fianchi larghi? Dimagrire proprio nei punti desiderati non è semplice, ma con una corretta dieta dimagrante abbinata al giusto esercizio fisico e a un sano stile di vita si può. Anche nel caso in cui si avessero i fianchi pronunciati.

La parte inferiore del corpo è infatti per molte persone quella più difficile da modificare, dunque vediamo qual è la dieta maggiormente adatta a snellire i fianchi, e anche le cosce e la pancia.

Innanzitutto l’obiettivo deve essere quello di drenare i liquidi perché è proprio nella parte dei fianchi e delle cosce che si vanno a depositare: per tale motivo occorre bere molta acqua, circa un litro e mezzo o meglio due litri al giorno, nonché assumere cibi in grado di sgonfiare e disintossicare. Ridurre poi la quantità di caffè e tè che si assume quotidianamente, e limitare o eliminare del tutto lo zucchero. Via anche gli alcolici e i dolci, mentre l’assunzione dei carboidrati va moderata.

Un esempio di menu ideale per snellire fianchi, pancia e cosce potrebbe prevedere a colazione un vasetto di yogurt magro, una mela e un pezzo di pane integrale; a pranzo, 200 grammi di pollo (senza pelle) alla piastra, un’insalata mista condita con succo di limone, un panino integrale; come spuntino, va bene un frutto a piacere; a cena, invece, un po’ di cavolfiore cotto in umido con del formaggio grattugiato (25g), pomodori, fagiolini, e per finire mele al forno con ripieno composto da un cucchiaino di mele e uno di ribes.

In alternativa: a colazione 200g di farina d’avena e una banana piccola; a pranzo, 100g di gamberetti, insalata di cavolo, cetrioli e pomodori condita con succo di limone, e una pera; come spuntino, un po’ di pane integrale, pomodori e 20g di parmigiano; a cena, del pesce arrostito senza olio, una porzione di fagiolini bolliti, pomodori, un cucchiaio di piselli verdi cotti, e un’arancia.

Se dunque quella dei fianchi è solitamente una zona problematica da combattere con una dieta volta alla perdita di peso, a causa del grasso che si accumula proprio lì, esistono misure adatte ad andare a limitare questo problema. È indispensabile non saltare la colazione, poiché farla rappresenta una buona abitudine che permette di fornire al corpo la giusta energia per affrontare buona parte della giornata, e inoltre velocizza il metabolismo. Se tendete ad accumulare grasso nei fianchi, eliminate dalla vostra dieta dimagrante i grassi non essenziali. Il contenuto dei grassi saturi nel menu quotidiano non dovrebbe superare il 5%.

Eseguite esercizi fisici specifici per bruciare il grasso nella zona dei fianchi: consigliati a tal scopo lo jogging, la bicicletta, la corsa, l’ellittica, la camminata veloce, il kickboxing e i balli veloci. Per vedere dei risultati tangibili, bisognerebbe svolgere una ruotine di almeno 30 minuti per minimo tre volte alla settimana.

Fonte: greenstyle.it

5 trucchi per rassodarsi

La colazione
La giornata di molte donne inizia con il preparare la colazione. Proprio durante questi momenti si potrebbero rassodare i glutei e gli addominali… Nell’attesa che sia pronto il caffè o che il latte si scaldi, ci si può sollevare per circa 20 volte sugli avampiedi. Tale movimento aiuterà a stimolare la zona dei glutei e degli addominali.

La doccia
Mentre ci si dedica alla detersione, grazie anche al potere distensivo che ha il calore dell’acqua, si possono allungare i muscoli del collo. Posizionare i piedi alla larghezza del bacino, mantenendo ben eretta la colonna vertebrale, poi muovere delicatamente la testa verso destra, in basso e poi a sinistra. Ripetere questi esercizi per circa 4 volte per lato aiuterà a sciogliere il collo.

L’ufficio
In ufficio si può continuare a rassodare il corpo semplicemente contraendo i glutei quando ci si alza dalla sedia e prima di sedersi di nuovo. Al contrario, per coloro che trascorrono molte ore in piedi, si possono far lavorare gli addominali immaginando di spingere l’ombelico verso la colonna vertebrale, ripetendo tale esercizio per circa 20 volte ogni ora.

La spesa
Prendendo i prodotti sullo scaffale alto bisogna ricordarsi di contrarre glutei e addominali prima di spostare il peso sugli avampiedi. Al contrario, per prendere un prodotto situato sullo scaffale basso, non si deve piegare la schiena in avanti, ma flettere le gambe. Tutti questi movimenti aiuteranno a rassodare il corpo, migliorando l’elasticità della pelle e stimolando l’apparato cardiovascolare.

La cena
Mentre si prepara la cena, in piedi davanti ai fornelli, si possono allenare addominali e glutei. I movimenti sono quelli dell’Hula hoop, ma senza attrezzi: mentre si mescola, si taglia, si cuoce, ruotare il bacino in avanti contraendo gli addominali, ruotarlo indietro e continuare il movimento oscillatorio.

Fonte: sanihelp.it

Six pack

Le 5 regole per il tuo six pack

5 buone abitudini quotidiane da affiancare alle tue serie di crunch per smaltire il grasso addominale e far risaltare il six-pack. Per asciugare il tuo grasso addominale, e far emergere un six-pack da urlo, contano certo le serie di crunch che esegui in palestra. Ma potrebbero non bastare: alcune cattive abitudini quotidiane potrebbero infatti vanificare i tuoi sforzi trasformando l’adipe del girovita in un nemico invincibile. Puoi rimediare da subito (e con risultati immediati) adottando questi 5 comportamenti quotidiani virtuosi e vedere i tuoi addominali scolpiti come mai prima d’ora.

01 Bevi al mattino

Immagina di restare a secco per tutto il tempo che passi al lavoro (niente caffé, acqua o bibite varie). Al termine di un turno di 8 ore, ti ritroverai piuttosto disidratato. Questo spiega esattamente perché dopo altrettante ore di sonno, appena alzato dovresti bere almeno un bicchiere d’acqua. Recentemente, scienziati tedeschi hanno scoperto che in questo modo il tuo metabolismo aumenta del 24% per i successivi 90 minuti. Come regola generale, bevi almeno 2 l di acqua nel corso dell’intera giornata.

02 Inizia la giornata con una buona colazione

Come ha dimostrato uno studio dell’Università del Massachusetts, gli uomini che saltano il pasto del mattino hanno 4 volte e mezza più probabilità di avere un ventre prominente, rispetto a coloro che fanno sempre colazione. Perciò, entro un’ora da quando ti sei alzato, mangia qualcosa o butta giù un frullato proteico di almeno 250 calorie. Ricercatori britannici hanno rilevato che la quantità di cibo che trangugi a inizio giornata, è inversamente proporzionale al tuo girovita. Vale a dire, più è abbondante il tuo pasto del mattino, meno dovrai allargare la cintura. Ma non esagerare: far fuori un paio di salsicce in una botta sola, significa assumere fino a 1.000 calorie, vale a dire l’equivalente di 2 colazioni normali.

Six pack

03 Pasti casalinghi

Stai alla larga da ristoranti e self-service, autentiche ‘armi di distruzione di massa’ per i tuoi addominali. Invece, per non sgarrare, abituati a tenere sempre in frigo un piatto preconfezionato che consumerai il giorno dopo. Scienziati dell’Università dello Iowa hanno riscontrato che tenendo sotto controllo la propria dieta e facendo attività fisica più di frequente, alcuni volontari avevano più probabilità di raggiungere i propri obiettivi, di altri che non si impegnavano in tal senso.

04 Allenati con i pesi.

l modo più efficace per bruciare grasso addominale e sviluppare la muscolatura in questa parte centrale del corpo, è usare i pesi. Ma non il tipo di allenamento ‘rilassato’ che vedi fare a un sacco di gente in palestra: così non basta. Se quello che vuoi è un six pack da urlo, hai bisogno di una combinazione di alzate e di interval training ad alta intensità. Secondo un recente studio della statunitense Southern Maine University di Portland (Oregon), con mezz’ora di workout bruci tante calorie quante ne bruceresti correndo per la stessa durata di tempo, ad un ritmo di 6 minuti per miglio (1,60 km c.ca), con in più il vantaggio che questo allenamento ti aiuta a mettere su muscoli. Inoltre, a differenza dell’attività aerobica, è dimostrato che sollevare pesi aumenta il metabolismo per ben 39 ore dopo l’ultima ripetizione.

05 Non fare le ore piccole.

Hai bisogno di dormire per svelare il tuo six-pack. Questo perché la mancanza di riposo notturno, può alterare gli ormoni che controllano la capacità dell’organismo di bruciare i grassi. Ad esempio, recentemente scienziati dell’Università di Chicago hanno constatato che bastano 3 notti di sonno limitato, per far sì che le cellule muscolari diventino resistenti all’insulina, un ormone prodotto dal pancreas. Nel tempo, questo porta ad un accumulo di grasso attorno al tuo addome. Fai la cosa migliore per liberarti della zavorra e tonificare la muscolatura sottostante, coricandoti prima delle dieci. Così riuscirai ad alzarti sufficientemente presto per fare una buona colazione (e bere il tuo bicchiere d’acqua).

Fonte: gym-total.com

Addominali

Addome piatto: le buone abitudini che sgonfiano la pancia

Vuoi dimagrire eliminando per sempre la tanto odiata pancetta? Un modo semplice c’è. Per prima cosa dedicati all’attività fisica e segui una dieta equilibrata.
Molti alimenti gonfiano l’addome e altri, ricchi di grassi, si depositano direttamente proprio sulla pancia e sui fianchi.
Quali sono i cibi più indicati nella dieta quotidiana per sgonfiare la pancia e ritrovare la forma soprattutto a livello di addome e fianchi?
Il primo consiglio è quello di assumere più proteine animali (come carni magre, pollame e pesce cotti preferibilmente alla griglia o al vapore), cereali integrali e le verdure a foglia verde.

Un’altra buona abitudine che sgonfia la pancia è bere molto, almeno un litro di acqua al giorno oltre a tisane non zuccherate. Evitate assolutamente le fritture, tutti i latticini come latte, yogurt, formaggi e panna, il pane bianco, le bevande gassate, i succhi di frutta, la pasta, il riso, la semola, i frutti farinosi, i legumi, le caramelle, i dolci e sopratutto le merendine.
Inoltre è importante, come per il sonno, sapersi regolare. I pasti dovrebbero essere cinque la giorno e sempre consumati alla stessa ora (spuntini compresi), dando alla colazione molta importanza. Ricorda che mangiare con la massima calma e masticate almeno 10-15 volte ogni boccone, aiuta la digestione. Prediligete i cibi cotti ai crudi e non esagerare con il sale.

Addominali

L’esercizio fisico è essenziale per avere la pancia piatta perché brucia le calorie e scioglie i grassi scolpendo la fascia addominale e migliorando la postura. Praticare uno sport di resistenza come il jogging, il nuoto e la bicicletta aiutano a eliminare le riserve di grasso e perdere peso in fretta.

Se la dieta e l’esercizio non bastano provate anche a ricorrere ad integratori alimentari che possono aiutare a diminuire il senso di gonfiore come il carbone vegetale, l’argilla bianca, il cumino e il finocchio.

Ragazza addominali

Allenamento addominali: i 5 errori da non commettere

Avere degli addominali scolpiti è il sogno di tanti uomini e anche di tante donne, che vorrebbero vedere il proprio uomo con la “tartaruga sulla pancia”. Per renderla felice, e per evitare che vada a cercarli da un altro, ma soprattutto per la propria salute, bisogna svolgere allenarli al meglio, gli addominali.

Oltre ad essere belli da vedere, gli addominali sviluppati rafforzano anche i muscoli della schiena. Ci sono però alcuni errori comuni che è bene evitare durante la sessione di allenamento, altrimenti si possono rischiare infortuni e, comunque, non raggiungere il risultato sperato.

Ragazza addominali

1. Fare troppe ripetizioni: fare migliaia di addominali non è un bene. È importante aumentare sempre, allenamento dopo allenamento, ma in maniera graduale. Dedicare tra i 15 ed i 30 minuti ai propri addominali al termine di una sessione in palestra o di jogging è più che sufficiente. L’importante è la costanza.

2. Non usare mai resistenze: aumentare, progressivamente, il carico sugli addominali è molto utile per far crescere il gruppo muscolare. Molto utile per lo sviluppo della zona è alternare esercizi con peso ed esercizi senza resistenze.

3. Fare sempre lo stesso esercizio: nella parete addominale le fibre muscolari si diramano in molte direzioni, e quindi è importante alternare gli esercizi: oltre al classico crunch, per esempio, piegarsi lateralmente o fare l’esercizio della “bicicletta”.

4. La dieta non è corretta: si può svolgere l’allenamento più corretto per gli addominali per mesi o anni, ma se a tavola si sbaglia la dieta, il risultato non arriverà mai. Parlare con il dietologo e, comunque, evitare i grassi o di bere alcol è la via per rendere davvero efficace l’allenamento.

5. Allenare solo gli addominali: l’organismo deve essere tutto in trazione, alternando la fase sotto pressione a quella di riposo. Solo in questo modo si otterranno addominali scolpiti. Insomma, se a parte la mezzora di addominali quotidiana non si effettuano altri esercizi e gli altri muscoli non sono stimolati, la pancia non si svilupperà come si desidera e, soprattutto, non ci si potrà mai definire “in forma”. Una corsetta e qualche flessione renderanno efficace l’allenamento.

Fonte: wellnessworld.it

Addominali donne

La dieta per avere addominali scolpiti e la pancia piatta

Avere addominali scolpiti in poco tempo e pancia tonica è il sogno di tutte le donne. Con la dieta giusta e con un po’ di sport non è un’impresa impossibile: se non avete un fisico perfetto però non bisogna farne una tragedia perché ci sono dei rimedi naturali, per tornare in forma, anche in poco tempo. Quali sono questi rimedi? Ovviamente la dieta e la ginnastica. Per ottenere i risultati sperati è necessario impegnarsi molto e fare un po’ di fatica. Vediamo quindi che tipo di allenamento seguire e ovviamente quale regime alimentare è meglio preferire. Consultate un dietologo se il vostro inestetismo non è solo vincolato a un po’ di pancetta.

La dieta giusta per addominali scolpiti
I migliori effetti si ottengono incrociando dieta e sport: non pensiate che allenarvi in palestra sia sufficiente per ridare tono muscolare al vostro addome. Evitate di bere bibite gassate e alcol. Non sprecate il vostro tempo con snack e dolciumi, favorite piuttosto la frutta e la verdura. Chiaramente non dovete eliminare le proteine che sono fondamentali per trasformare la massa grassa in magra e per potenziare la muscolatura. Le proteine animali vanno alternate con quelle di origine vegetale: legumi e cereali sono di grande aiuto. No, ovviamente a cibi grassi e ipercalorici. Infine, due raccomandazioni: eliminate il vizio delle sigarette e cercate di condurre una vita regolare.

Addominali donne

Ecco un menu giornaliero perfetto per chi vuole addominali scolpiti: a colazione potrete consumare 100 ml di latte parzialmente scremato o 1 vasetto di yogurt con 1 caffè, 20 g di fette biscottate integrali e un frutto. A metà mattina un vasetto di yogurt e per pranzo 250-300 g di pollo ( o pesce al vapore), con contorno di verdure bollite condite con un filo di olio e del limone. Come merenda potete consumare due cracker di riso con 2 fette di prosciutto cotto e per cena del riso integrale con salsa di pomodoro con 250-300 g di pollo con un’insalata poco condita. Dopo l’allenamento in palestra potrete bere un frullato proteico o un po’ di ricotta con un cucchiaio di uvetta.

Come avrete capito è molto importante fare anche sport aerobico, perché questo tipo di allenamento è estremamente coinvolto nel processo di dimagrimento. Scegliete l’attività che preferite: corsa, nuoto, pugilato, bicicletta.

Potreste anche intervallare l’allenamento: 30 minuti di corsa, 30 di potenziamento muscolare e di nuovo 30 minuti di corsa. Se poi siete molto fuori allenamento, allora vi basterà camminare. 20 minuti al giorno di fitwalking (camminata a ritmo sostenuto) vi permetteranno in tre o 4 mesi di passare alla corsetta e soprattutto di smaltire il grasso addominale. Lo sport non è tutto, ma serve. Non pensiate però che facendo 10 serie da 10 tutte le sere ci siano immediati benefici. Bisogna allenarsi, ma al tempo stesso impiegare anche le forze in altre attività, come gli sport aerobici e la dieta. Ricordatevi che i muscoli addominali sono situati sotto il vostro pannicolo adiposo (grasso) e che per mostrarsi in evidenza dovete prima di tutto eliminare i rotolini. Siate costanti e datevi dei giorni fissi, soprattutto se fate ginnastica a casa. Quindi abbinate due sedute a settimana dedicate all’attività anaerobica e poi una terza seduta in cui andate a correre o in bicicletta.

Fonte: dieta.pourfemme.it

Anna Tatangelo

La pericolosa moda del Belly Slot

Alcune settimane fa, abbiamo mostrato una foto di Anna Tatangelo, pubblicata da lei stessa su Instagram, con un ventre scolpito in modo talmente pronunciato che sul web si è aperto un quesito: sono addominali o una cicatrice.

Poche ore fa anche la modella e attrice Emily Ratajkowski, in vacanza in Italia, ha mostrato un pancia simile alla Tatangelo. E gli esperti spiegano si tratta dei una nuova e pericolosa moda che si chiama “Belly Slot” Per ottenere addominali simili che vanno dal seno all’ombelico, pare che che servano due ingredienti fondamentali: essere estremamente magre (troppo) e fare sedute di addominali fino allo sfinimento fisico. L’eccessiva magrezza che serve per ottenere il Belly Slot: è questo l’aspetto che fa preoccupare.

Fonte: liberoquotidiano.it