Dieta-pre-natalizia

Dieta pre-natalizia: consigli per prepararsi alle grandi abbuffate

Il conto alla rovescia in vista delle festività di Natale è iniziato e con esso anche il pensiero dei chili di in più che si metteranno, tra pranzi e cene in compagnia di amici e parenti. Ma esiste un modo per arrivare a queste lunghe “maratone” a tavola? In effetti sì, ad esempio seguendo qualche giorno di disintossicazione, prima delle festività. Ecco allora qualche consiglio.
Dieta-pre-natalizia
Bere molta acqua
Sia prima sia dopo le grandi “abbuffate” è bene bere molta acqua, che aiuta a depurare l’organismo. Molto utili possono essere thè verde, tisane e succhi di frutta, in particolare di mirtillo.

Pochi carboidrati
Per preparasi al meglio alle “maratone natalizie” si potrebbe procedere con tre giorni di dieta “mirata”, ovvero che privilegi alcuni alimenti rispetto ad altri. Ad esempio, sarebbe utile ridurre la quantità di carboidrati, diminuendo così anche l’apporto calorico complessivo.

Carni bianche
Sempre dal punto di vista dell’apporto proteico, “via libera al consumo di carne purché bianca”, che è da privilegiare rispetto a quella rossa. Attenzione, si tratta di una regime alimentare proteico, non iperproteico, dunque le quantità non devono eccedere, anche se si tratta di pesce o carni bianche.

Frutta e verdura
Frutta e verdura sono in assoluto alimenti il cui consumo non dovrebbe mancare mai. Facili da digerire, danno un giusto apporto di sali e vitamine e aiutano l’organismo a disintossicarsi. Delle valide soluzioni possono essere delle inalatone ricche e colorate delle quali esistono numerose ricette che si possono variare con la fantasia.

Via libera al pesce
Se da un lato si riducono i carboidrati, dall’altro si può privilegiare il consumo di pesce magro, che è fonte non solo di proteine, ma anche di nutrienti come gli omega 3.

No all’alcol
L’alcol andrebbe assolutamente ridotto se non eliminato. L’effetto degli alcolici è molto importante sia sul fegato che dal punto di vista dell’apporto calorico. Aperitivi, vino e soprattutto superalcolici, dunque, fanno aumentare e di molto la quantità di calorie complessive.

I falsi miti
Ci sono due falsi miti da sfatare: il primo riguarda la “leggenda” secondo la quale gli alcoli, e in particolare i superalcolici, aiutano a bruciare i grassi. Non è affatto vero, anzi il loro apporto calorico è molto elevato e affaticano il fegato.

Il “bombardino” sulle piste da sci
Un altro falso mito riguarda l’effetto “benefico” del cosiddetto “bombardino” sulle piste da sci. La grappa o altri superalcolici, consumati tra una sciata e l’altra, non fanno bene come si potrebbe credere: impegnano molto il metabolismo che deve già lavorare per combattere il freddo. In ogni caso, anche l’apparente di calore che producono non dura a lungo e anzi, col passare dei minuti, essendo dei vasodilatatori, favoriscono la dispersione del calore corporeo.

Fonte: panorama.it